Lombricoltura Bagaggera

Il nostro humus di lombrico

Abbiamo avviato la Lombricoltura Bagaggera, la nostra produzione di humus di lombrico,  a luglio del 2014 sfruttando un terreno difficilmente utilizzabile da parte delle altre attività agricole che vengono svolte in cascina.

Quindi in questo angolo scartato abbiamo cominciato a recuperare gli scarti, semplicemente assecondando quello che avviene in natura sotto i nostri piedi (asfalto e cemento permettendo). I lombrichi sono infatti gli spazzini della terra, consumano gli scarti e restituiscono preziosi nutrimenti per le piante, inoltre, con il loro incessante scavare, contribuisco all’areazione del terreno.

L’humus di lombrico è il miglior concime organico esistente, consentito in agricoltura biologica, ideale per agricoltori, floricoltori, vivaisti ma anche per piccoli orti e piante in vaso. E’ ideale per le piante d’appartamento sia per la sua pronta efficacia che per la facilità d’uso. Si presenta come un comune terriccio completamente inodore.

Inoltre è la logica conclusione del ciclo chiuso per un’azienda agricola. Per l’alimentazione dei nostri lombrichi vengono infatti utilizzati il letame delle capre e lo scarto verde dell’alimentazione delle stesse. Vengono altresì usati la paglia tritata delle lettiere e il fogliame delle potature.

Per la realizzazione dell’impianto è stato utilizzato un pezzo di terreno incolto sul quale è stata posta una lettiera di 8 metri per 3.

La lettiera non è altro che la dimora dei lombrichi. Per sicurezza come fondo sono stati posti dei teli neri di pacciamatura recuperati dalle vecchie serre, si è anche provveduto alla copertura dei nostri nuovi piccoli collaboratori con una rete antigrandine per evitare che, sia le talpe che gli uccelli, banchettino allegramente con il nuovo investimento.

Ad oggi disponiamo di due lettiere, una leggermente più piccola rispetto alla prima, per un totale di 40 metri quadri produttivi.

I lombrichi utilizzati sono i “lombrichi rossi californiani” una razza più produttiva e tranquilla rispetto alle nostre specie autoctone. I vermi vengono distribuiti lungo tutta la superficie della lettiera e coperti con uno strato di letame ogni dieci giorni.

Mano a mano che si alimentano si spostano verso la superficie, lasciandosi alle spalle il preziosissimo humus.


5 Buoni motivi per utilizzare il nostro humus


100% Naturaleottenuto esclusivamente dal nostro letame caprino
Il miglior fertilizzantegrazie al lavoro dei lombrichi contiene elementi pronta assimilazione da parte delle vostre piante
Migliora il terrenocon la sua struttura rende il vostro terreno soffice e ne conserva l’umidità
Facile da usareinodore e morbido basta stenderlo o mescolarlo alla vostra terra
E’ sicuronon brucia le vostre piante anche in presenza di dosi eccessive


MODI DI UTILIZZO 
Piante (vaso 15-20 cm)2 cucchiai al mese
TrapiantiMiscelare 20% di humus con 80% terra
Prati500 gr di humus ogni mq ogni 90 gg
Orti50 gr di humus attorno ad ogni coltura

Qui trovate i valori delle analisi riguardanti il nostro prodotto raccolto nel 2016.


Azoto (N) totale2,07 %
Azoto (N) organico1,98 %
Carbonio (C) organico di origine biologica27,9 %
Rapporto C/N13,5
Sostanza organica totale55,8 %
Sostanza organica estraibile in SO59,9 %
Sostanza organica umificata in SO estraibile68,9 %
pH7,9

Scarica le analisi prodotto dell’anno 2016

Iscrizione MIPAAF n. 01868/16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *